Palestrina, rubano 3.000 litri di gasolio. I ladri erano di Zagarolo

0
121
carabinieri palestrina

La scorsa notte un imprenditore di Palestrina alle prime luci dell’alba si era accorto che il suo autocarro Mercedes all’interno del proprio magazzino era stato asportato da ignoti malfattori. Sull’ autocarro vi erano diverse cisterne contenenti circa 3000 litri di gasolio. I carabinieri della Stazione Carabinieri di Palestrina coadiuvati da quelli della Stazione di Zagarolo dopo poche ore, analizzando immagini di videosorveglianza poste lungo la strada, ascoltati testimoni e battute tutte le piste per arrivare ai responsabili, hanno  rinvenuto a Zagarolo, all’interno di un cortile di un’abitazione privata le cisterne con il relativo  gasolio.

L’autocarro è stato ritrovato abbandonato invece a Carchitti nel comune di Palestrina. I soggetti fermati , di cui uno arrestato, risponderanno a vario titolo di ricettazione in concorso tra di loro. La refurtiva, dopo essere stata riconosciuta dal legittimo proprietario, gli veniva restituita. L’uomo espletate formalità di rito veniva accompagnato presso la casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.

Pochi giorni fai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Palestrina hanno arrestato un cittadino italiano di origini slave per furto aggravato in concorso poiché sorpreso all’interno dell’appartamento di un parroco ubicato all’interno di una delle tante chiese della cittadina prenestina mentre all’interno della stessa si stava svolgendo la consueta messa domenicale.

Il malvivente unitamente ad altri due complici, dopo aver rovistato l’intero appartamento e messo a soqquadro ogni suppelettile, allertato dalle grida dei vicini ha cercato di dileguarsi nelle campagne circostanti. Due dei complici sono riusciti a mettersi in fuga mentre l’arrestato è stato fermato da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile  della Compagnia di Palestrina.

Gli uomini dell’Arma grazie anche all’intervento di altro carabiniere libero dal servizio  hanno restituito all’avente diritto l’intera refurtiva consistente in un sacchetto di stoffa  contenente le offerte dei fedeli. Il malfattore è rimasto all’interno delle camere di sicurezza della Compagnia carabinieri di Palestrina in attesa di rito direttissimo.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PALESTRINA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”44″]

 

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ZAGAROLO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”47″]