Palestrina, cani stipati nel bagagliaio: due denunce

0
112

Denunciati a piede libero due persone, un italiano e un cittadino marocchino, con l’accusa di maltrattamenti di animali.

I due sono stati controllati mentre stavano viaggiando a bordo di una Fiat Punto: dei guaiti hanno attirato l’attenzione dei militari che, dopo essersi fatti aprire il bagagliaio dell’auto, hanno scoperto, nascosti all’interno di una piccola scatola, 4 cuccioli di cane – 3 Chihuaha e un maltese.

I cagnolini, privi del microchip, a seguito di controllo dei veterinari, sono risultati essere denutriti e di età inferiore o uguale alle otto settimane, età in cui non è possibile essere allontanati dalla madre.

I cuccioli sono stati sequestrati dai carabinieri che li hanno affidati al servizio Veterinario dell’Asl Rm G di Palestrina: ora si trovano ricoverati presso la struttura denominata “La Fattoria di Tobia”, dove riceveranno tutte le cure necessarie.

Gli stessi carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Palestrina che hanno preso parte all’intervento hanno manifestato la volontà di presentare istanza all’Autorità Giudiziaria per poter adottare i piccoli a quattro zampe, ma la richiesta di adozione può essere presentata da qualsiasi cittadino che ne faccia richiesta.

«Noi carabinieri siamo stati i primi a sentire il dovere di prenderci cura di questi cuccioli, ma dopo il dissequestro, sono pronti a ricevere l’amore di qualsiasi persona amante degli animali», ha spiegato a Cinque il tenente  Arcangelo Maiello, comandante della compagnia dei carabinieri che ha portato a termine l’operazione.