Paura in carcere: paziente psichiatrica aggredisce due agenti

0
302

Ennesima aggressione avvenuta a danno del personale di polizia penitenziaria ieri nel quartiere Rebibbia: un assistente uomo ed un agente scelto donna sono stati aggrediti mentre era in corso la distribuzione di terapia ad una paziente psichiatrica.

La detenuta si è avventata sul personale aggredendoli senza motivo alcuno, la stessa era in attesa da mesi di posto letto presso le rems. I due colleghi finiti al pronto soccorso guaribili rispettivamente con 8 e 5 giorni di prognosi.

Per la fns Cisl tale aggressione poteva essere evitata se le attuali Rems potessero accogliere maggiori detenuti. Il sovraffollamento è attualmente +65 rispetto ai previsti 266 previsti presenti 331.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...