Roma, chiede elemosina con neonato sotto la pioggia: denunciata

Il bambino è stato affidato a una casa famiglia. L’episodio in via Nazionale

0
268

E’ stata osservata dagli agenti della questura per oltre un’ora la donna che, seduta a terra in via Nazionale con in braccio un bambino di pochi mesi, sotto la pioggia era intenta a chiedere l’elemosina ai passanti. Con un cestino davanti a sè ha continuato a chiedere soldi stendendo la mano e mostrando il bambino ai numerosi passanti, per lo più turisti che si sono mostrati indignati e sconcertati. Fermata, la giovane è stata accompagnata negli uffici della questura per gli accertamenti sulla sua identità. R.A., 29enne di origini romene, ha dichiarato agli agenti che il neonato di appena otto mesi era suo figlio e di essere in Italia da circa due mesi.Quando gli agenti le hanno chiesto dove abitasse ha risposto di abitare in un campo nomadi sulla via Tiburtina senza fornire altre indicazioni. In realtà i poliziotti hanno accertato che la donna è stata censita nel 2012 presso un campo nomadi abusivo situato a Tivoli. Dall’esame degli atti acquisiti nel corso delle indagini, il campo nomadi è risultato essere un”area interessata da numerose discariche con rifiuti di varia natura tra cui pneumatici, materiali di risulta, amianto e rifiuti organici.Gli agenti hanno così deciso di approfondire la situazione della donna e del minore ed hanno così verificato che la stessa era sconosciuta ai servizi sociali territoriali. Indosso alla fermata gli agenti hanno trovato uno sciroppo risultato provocare sonnolenza e uno stato di letargia. In considerazione dell’impiego strumentale da parte della presunta madre nell’attività di accattonaggio, l’incuranza nell’esposizione alle intemperie del piccolo, il concreto pericolo di reiterazione del reato da parte della donna, il rifiuto di questa di fornire l’esatto domicilio e la concreta possibilità che il farmaco rinvenuto fosse strumentale per l’attività illecita della donna, i poliziotti hanno deciso di applicare un provvedimento per la tutela del minore.Il bambino, con l’ausilio dei servizi sociali del V Dipartimento del Comune di Roma, è stato collocato presso una Casa Famiglia. La donna invece, alla quale è stato comunicato il provvedimento d’urgenza a tutela del neonato, è stata denunciata all”autorità giudiziaria per il reato di impiego di minore per l’accattonaggio. (Dire)

È SUCCESSO OGGI...

“Se viene la polizia ti sgozzo davanti a loro”, in manette 27enne

“Se viene una macchina della polizia ti sgozzo davanti a loro, dammi trenta euro”. E’ l’ultima minaccia che ha rivolto alla madre; tossicodipendente romano 27enne, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del...

Ecco il piatto del giorno: gnocchi di patate con pomodoro fresco e basilico

Giovedì? …gnocchi! Qualche lettore si starà chiedendo il motivo per cui ho scelto di pubblicare una ricetta così banale, come gli gnocchi al pomodoro. Beh, a questo punto, giro io la domanda a voi: “quante volte avete...

“Dark room”, droga e sesso camuffata da associazione culturale, l’operazione

Alcool, droga e  sesso celati dietro l’innocua insegna di un’associazione culturale è quello che è stato scoperto dagli agenti della Polizia di Stato. La serata a tema era ampiamente pubblicizzata sulla rete, in particolar modo...

Miracolo, i 5stelle hanno già letto le 3.000 pagine della sentenza per il Mondo...

La sagacia e la fulminea capacità di reazione dei 5stelle non finisce mai di stupirci. Infatti con una nota stampa (stringata ma esaustiva) Giuliano Pacetti, consigliere M5S di Roma Capitale ci informa che «con...

Roma, anziano si smarrisce e viene ritrovato dalla polizia

Sono stati gli agenti in servizio presso la Sezione Sicurezza della Questura, durante un giro di perlustrazione a piedi intorno al perimetro, ad accorgersi che quell’anziano che camminava scalzo su via Quattro Fontane, a...