Roma, si fingevano agenti di polizia per rapinare prostitute

I componenti della banda, cinque in tutto, avevano messo a segno diversi colpi nel corso degli ultimi mesi ad Ostia, Acilia e in varie zone della Capitale. Le vittime venivano legate con delle fascette di plastica

0
212

Sarebbero altre sette le rapine nei confronti di alcune prostitute messe a segno nel corso degli ultimi mesi ad Ostia, Acilia e in varie zone di Roma, riconducibili a una banda di rapinatori che si fingevano poliziotti. Secondo quanto emerso dagli sviluppi delle indagini condotte dagli agenti del commissariato Monteverde, i nuovi elementi e i nuovi riscontri avrebbero aggravato il quadro accusatorio delineando precise responsabilità in altri episodi e portando all’emissione di altre quattro ordinanze di custodia cautelare.Dopo la denuncia di una delle vittime e alcuni mesi di indagini, i poliziotti erano riusciti a individuare i componenti della banda che con il medesimo modus operandi metteva a segno le rapine nei confronti delle prostitute, privandole dei loro averi e in alcuni casi costringendole sotto la minaccia delle armi ad abusi sessuali. Fingendosi poliziotti, i componenti della banda, tutti con precedenti, minacciavano le vittime, legandole con delle fascette di plastica e simulando in alcuni casi anche il rinvenimento di sostanze stupefacenti per soggiogarle e costringerle a non formalizzare alcuna denuncia.L’operazione si era conclusa lo scorso mese di marzo quando erano state cinque le persone a finire in manette, quattro uomini e una donna. Nelle perquisizioni all’interno delle loro abitazioni gli agenti avevano sequestrato un tesserino e una placca della Polizia di Stato falsi, un paio di manette, una replica di fucile da assalto privo di regolare tappo rosso e numerosi oggetti riconosciuti dalle stese vittime. Computer portatili, 30 telefoni cellulari, orologi, apparati video e anche alcune decine di grammi di cocaina, sequestrati nell’abitazione di P.M. Ulteriori conferme erano giunte anche dal sequestro degli indumenti utilizzati dai componenti della banda nel corso delle rapine.Allo stato attuale delle indagini – con il riconoscimento di precise responsabilità in 7 di questi episodi – sale a circa 20 il numero delle rapine che coinvolgerebbero i cinque imputati, attualmente detenuti in carcere. Soltanto per uno di essi, pur sussistendo consistenti elementi di responsabilità, nel corso dell’incidente probatorio non sarebbero emersi presupposti per giustificare l’emissione di un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare.

È SUCCESSO OGGI...

capocotta

Spiagge e fondali puliti, volontari e studenti in azione a Capocotta

È partita oggi da Capocotta, in provincia di Roma, a pochi chilometri dall’Area marina protetta Secche di Tor Paterno, l’anteprima di "Spiagge e fondali Puliti – Clean up the Med", la storica campagna di...

Centro di accoglienza al Municipio XIV: il no di Fratelli d’Italia

“Combatteremo anche questa volta per evitare che il business dell’accoglienza metta un’altra bandierina su Roma, più precisamente presso Casa San Gabriele, in via Trionfale 12840 nel Municipio XIV al confine con il Municipio XV”....
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Evade dai domiciliari per rubare un telefonino: preso a piazzale delle Province

Nella tarda serata di ieri, un 43enne, originario e residente nella provincia di Napoli, con precedenti e già sottoposto agli arresti domiciliari è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli con le accuse di...
Carla Bruni (Foto di Mathieu Zazzo per gentile concessione)

Arriva il nuovo album di Carla Bruni: “French Touch”

La cantante e cantautrice Carla Bruni ha annunciato la pubblicazione del suo quinto disco di studio FRENCH TOUCH in uscita il 6 ottobre su etichetta Verve Records / Barclay / Universal Music France. L’album, una raccolta...

Meleo: «Riaperto primo tratto pista ciclabile Monte Ciocci – Monte Mario»

È stato completato e riaperto il primo tratto (Gemelli - Balduina) della pista ciclabile Monte Ciocci - Monte Mario. Inaugurata nel 2014, il tratto ciclabile versava in completo stato di abbandono.  I lavori di...