Vigili Comune di Roma, incontro Ospol – Ignazio Marino, rischio sciopero il 15

0
72

Soddisfatti a metà i vigili urbani di Roma dopo l’incontro del loro sindacato Ospol con il sindaco Ignazio Marino che si è impegnato ad affrontare i problemi messi sul tappeto dalla categoria. Il presidente nazionale dell’Ospol ha riferito che nel corso dell’incontro si è fatto il punto su una serie di questioni fra le quali la nomina del nuovo comandante, gli organici, gli straordinari e la polizza contro gli infortuni.«Siamo soddisfatti al 50%» ha detto il sindacalista, il quale però fa anche sapere che il ricorso al Tar contro la nomina del nuovo comandante sarà portato avanti. Secondo il bando pubblicato dal gabinetto del sindaco infatti si richiedeva una “comprovata esperienza, almeno quinquennale, maturata in ruoli dirigenziali nell’ambito di organizzazioni complesse o enti pubblici”, esperienza che Liporace non ha in quanto ha assunto carichi dirigenziali all’interno dell’arma dei carabinieri solo dallo scorso settembre.Nonostante il ricorso il nuovo comandante lunedì firmerà il suo contratto diventando così operativo e quindi in grado di riaprire il concorso per colmare le attuali carenze di organico. Poi sono stati garantiti tutti gli strumenti per lavorare in sicurezza fra i quali una copertura assicurativa contro i rischi sul modello di quella che hanno le forze dell’ordine.Per tutte le voci circolate in questi giorni, come quelle sulle direttive interne per la modifica dei turni o lo spostamento del personale, il sindaco ha garantito che le decisioni verranno prese in accordo con i sindacati. Se l’Amministrazione non rispetterà gli impegni presi, soprattutto su organici e assicurazione contro i rischi, l’Ospol annuncia che  il 15 ottobre ci sarà una nuova assembleagenerale con i relativi disagi per il traffico patiti dai cittadini romani ieri mattina.cq