Ostia, guerra ai teppisti: videosorveglianza alla scuola “Mar dei Caraibi”

0
80

La scuola “Mar dei Caraibi” sarà la prima a Ostia a essere protetta con un sistema di videosorveglianza nelle ore serali e di chiusura del plesso scolastico, tutelando la privacy dei piccoli scolari. La novità arriva dalla commissione Scuola e Patrimonio del municipio X che ha approvato quasi all’unanimità martedi sera un documento scritto dal Movimento Cinque Stelle per porre fine alle razzie, alla distruzione di muri e porte, ai vandalismi applicati alle macchinette automatiche oltre ai numerosi furti di monitor, computer e di materiale didattico cartaceo e informatico degli ultimi mesi. Notti da incubo che l’istituto comprensivo di Ostia ha passato dopo ben cinque visite dei ladri negli ultimi tempi, con i professori costretti a ricostruire i percorsi di studio e a vivere nel terrore di nuovi attacchi teppistici.La votazione della delibera per la sicurezza potrebbe arrivare già domani, giovedì 26, al voto del parlamentino locale dopo una lunga consultazione con il territorio, le famiglie degli alunni, il consiglio di istituto, ma ancora è incerto se il provvedimento riuscirà a passare per i blocchi dell’opposizione. La strada all’approvazione del provvedimento però sembra ormai spianata, anche se i fondi andranno messi in bilancio nel preventivo 2014.«Proprio oggi è stata fatta una riunione tra la commissioni Patrimonio e Scuola per dare un input più chiaro al progetto – ha spiegato il consigliere Alfredo Bianco. Abbiamo voluto affrontare seriamente questo problema proprio a fronte di costi altissimi sopportati dalle scuole e dalle famiglie della nostra zona. Adesso ci vuole il voto dell’Aula».Orgogliosi del risultato soprattutto i 5Stelle di Ostia Paolo Ferrara e Giuliana Di Pillo che hanno a lungo sostenuto questa battaglia per la sicurezza e promosso il documento passato in commissione Scuola. «Il Primo livello dell’intervento – ha spiegato Di Pillo – sarà l’utilizzo della videosorveglianza, indicata da appositi cartelli perimetrali per i problemi di privacy e attivata in orario extrascolatico. Successivamente, se il problema persisterà, si passerà ad un livello 2 ovvero all’impiego di vigilanza armata attraverso istituti professionali collegati anche con la forza pubblica».L’emergenza sicurezza a Ostia, Acilia e dintorni non è ancora finita. I plessi scolastici restano esposti agli atti di teppismo, in strade spesso troppo silenziose e poco frequentate. Alla scuola Mar dei Caraibi l’insicurezza aveva raggiunto il picco a metà agosto. Oggi con il nuovo provvedimento approvato in commissione si apre una nuova stagione, che potrebbe essere presto estesa ad altre scuole della zona nei prossimi mesi.