Sessantenne muore nell’incendio della sua casa piena di rifiuti

0
69

Un incendio in uno dei più bei quartieri residenziali, e un uomo trovato morto nella sua casa: è accaduto lunedì in tarda mattinata a Roma. L’incendio si è verificato in un’abitazione di via Antonio Pignatelli 45 a Monteverde. Al suo interno è stato trovato il corpo privo di vita di un uomo, forse con problemi psichici e di alcolismo. Le fiamme, delle quali ancora non si conosce l’origine, hanno interessato un appartamento al settimo piano del palazzo.

BRUCIATO ATTICO A MONTEVERDE – Un attico che si trova in una zona elegante non distante dalla circonvallazione gianicolense. L’abitazione, in cui la vittima (un ex professore di origini tedesche) di circa 60 anni viveva, è andata completamente distrutta. L’uomo è deceduto probabilmente a causa di una intossicazione provocata dai fumi tossici sprigionatisi a seguito del rapido incendio dell’intera abitazione. Non si sa ancora se l’uomo sia rimasto vittima delle fiamme a causa di una distrazione o di un incidente domestico, o se la causa è da addebitarsi al sonno o a un malore che ha impedito all’uomo di reagire.

BARBONISMO DOMESTICO – In ogni caso pare, dai primi rilievi, che l’uomo avesse l’abitudine di accumulare materiali e conservarli all’interno della sua casa. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, con tre squadre, che hanno scoperto le abitudini dell’uomo e spento il rogo. Al momento si indaga sulle cause dell’incendio, che probabilmente è scoppiato proprio per cause legate all’ingente quantità di spazzatura presente nell’abitazione. Sulla vicenda indagano i Carabinieri del Nucleo operativo di Trastevere.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]