Procurato aborto, chiesta archiviazione per Massimo Di Cataldo

Per la procura il fatto non sussiste. Respinta l'accusa contro il cantante: non ha picchiato la compagna

0
129

Massimo Di Cataldo non è responsabile di aver provocato con maltrattamenti l’aborto della sua ex compagna Anna Laura Millacci. La procura di Roma ha chiesto l’archiviazione della posizione del cantante Massimo Di Cataldo per l’accusa di procurato aborto.

LA CONSULENZA DEL MEDICO – L’iniziativa del pm Eugenio Albamonte è legata all’esito di una consulenza medico legale la quale ha escluso che l’interruzione della gravidanza sia dipesa da un eventuale atteggiamento aggressivo del cantante. La procura ha stralciato dal fascicolo la parte relativa ai presunti maltrattamenti segnalati dalla donna lo scorso anno su Facebook.
Di Cataldo, dal canto suo, ha sempre respinto l’accusa di aver picchiato l’ex compagna, mentre il suo difensore ha parlato di esposizione del suo assistito, “in assenza di qualsivoglia elemento probatorio, e solo in ragione della sua popolarità, ad una gogna mediatica senza precedenti”.

LA STORIA – La vicenda era scaturita dalla pubblicazione su Facebook di una foto che la ritraeva gonfia e sanguinante da parte della sua ex fidanzata. Un’immagine che ha sconvolto in tanti accompagnata da parole e accuse forti contro il cantante che ha provato a difendersi in tutti i modi. Una reputazione messa in forte dubbio ma che ora si riscatterebbe grazie alla relazione del medico-legale che fa crollare l’attendibilità il racconto dalla donna.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

3 milioni di euro in orologi e gioielli: smascherato il “tesoretto” della camorra

Nel corso delle perquisizioni scattate nell’ambito dell’operazione “Babylonia” - che ha portato a disarticolare due distinte associazioni per delinquere finalizzate all’estorsione, l’usura, il riciclaggio, l’impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita e...

Ricercato arrestato in aeroporto: uccise un uomo nel 2015

I carabinieri di Padova, in collaborazione con la Polizia di Frontiera Aerea di Roma Fiumicino, hanno dato esecuzione ad un arresto, firmato dalla Procura della Repubblica di Padova, nei confronti di un 23enne moldavo, ricercato...

Aggredito durante una visita domiciliare: disavventura per un medico

La Fimmg Lazio denuncia l'ennesimo episodio di aggressione di un medico della continuità assistenziale avvenuto la scorsa notte nella zona di Fiano Romano, picchiato durante una visita domiciliare, fortunatamente in questo caso la presenza...

Rubano un motorino e scappano: fermati dai poliziotti, li aggrediscono

Due gemelli 17enni di origine peruviana, con un ricco curriculum criminale alle spalle, approfittando dell’ora, le 5.30 del mattino, ieri si sono recati in via Domenichini a Roma, una strada chiusa utilizzata dai residenti come parcheggio...

Ruba prodotti in profumeria, in manette un extracomunitario

Gli agenti del commissariato Esquilino sono intervenuti ieri a Roma, in piazza di Spagna e intorno alle ore 18, per la segnalazione di un furto all'interno di una profumeria. Giunti sul posto, hanno identificato...