Ponte Milvio, caos e degrado nel tempio della movida romana

0
80
ponte milvio

Di mattina le voci del mercato con bancarelle e commercianti storici, punto di riferimento per i cittadini. Di notte, il tempio della movida romana.

TAPPA FISSA – Ponte Milvio è sempre stata una tappa fissa delle uscite al centro di Roma. La piazza rimane incassata fra i palazzi bassi e la chiesa. Situata a due passi dallo stadio Olimpico, dal complesso sportivo del Coni, accoglie ragazzi di tutte le età che trascorrono piacevoli momenti, dalla colazione a notte inoltrata.

MOVIDA – E’ un quartiere storico su cui, però, si è abbattuta negli ultimi anni una movida senza controlli che ha comportato un profondo degrado e l’assoluta inosservanza dei divieti esistenti relativi all’inquinamento acustico, ai disagi negli spostamenti delle persone, ai parcheggiatori abusivi.

TRAFFICO – Ormai le condizioni di viabilità e di circolazione in tutta la zona ma soprattutto in alcuni punti critici quali la piazza, il primo tratto della via Flaminia e l’inizio di via Cassia, hanno raggiunto un forte picco di invivibilità.

NOTTI IN BIANCO – Da una parte i gestori dei locali di tendenza dall’altra i residenti che non ne possono più di passare le notti in bianco. Inverno o estate, purtroppo, non cambia molto. Come risolvere il problema? Strumenti adeguati e non controlli sporadici da parte dell’Amministrazione Capitolina.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PONTE MILVIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”56″]