Roma, lo uccide con un cacciavite per la musica troppo alta

0
80
Roma, lo uccide con un cacciavite per la musica troppo alta

Violenza e sangue nella notte a Roma. Claudio Macro, un romano di 33 anni, è stato ucciso intorno alle 2 da un indiano arrestato poco dopo dai carabinieri della stazione Trastevere. La vittima è stata pugnalata in pieno petto con un cacciavite lungo circa 30 centimetri dal 57enne.

LA DINAMICA – Il ragazzo era in auto con il fratello di 35 anni, quando si sono fermati in via Garibaldi vicino a una roulotte che credevano disabitata. Al suo interno però viveva un indiano senza fissa dimora. A quel punto è inziata una discussione a causa della musica alta in auto. L’indiano è uscito dal mezzo e ha colpito il 33enne. La vittima, trasportata all’ospedale Fatebenefratelli, è morta subito dopo il ricovero. Arrestato invece l’indiano, che ora si trova nel carcere di Regina Coeli.

VIOLENZA AD ARICCIA – Solo qualche giorno fa un altro caso di violenza che poteva finire in tragedia. E’ stata infatti picchiata ferocemente fino a perdere conoscenza da un grupo di sconosciuti. È quanto è capitato a una donna di Ariccia rientrando nella sua villa, nella zona del palazzetto ariccino. La signora ha incontrato alcuni ladri, che stavano per completare il proprio colpo e che avevano evidentemente calcolato male i tempi di rientro della 35enne, tornata a casa per preparare la cena, anticipando di qualche minuto il marito e il figlio.

SCOVATI NEL GARAGE – La sorpresa si è materializzata una volta aperto il garage con la donna rimasta di sasso di fronte ai banditi, che dopo aver addormentato il cane, danneggiato l’impianto di sorveglianza, svaligiato casa, smurato la cassaforte e portato via tutto quanto ritenuto di valore, stavano caricando i preziosi su una macchina, per una stima totale di quasi 20mila euro.

L’AGGRESSIONE – I rapinatori una volta sorpresi, invece di darsela a gambe, hanno preferito colpire ferocemente la donna, lasciandola a terra, inerme. Sul caso indaga la Squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia di Albano, unitamente alla Polizia Scientifica di Velletri.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]