Parioli, avances e molestie in un ristorante del centro

0
47
Parioli, avances e molestie in un ristorante del centro

Gli agenti del commissariato Salario Parioli ieri sera hanno denunciato un romano di 56 anni per violenza sessuale. L’uomo ha avvicinato la sua vittima quando, all’interno di un ristorante di viale Parioli, si è alzata dal tavolo per recarsi in bagno.

MOLESTIE – L’uomo, prima le ha rivolto alcune domande personali facendole anche delle avances e poi, quando infastidita ha cercato di allontanarsi, ha iniziato a palpeggiarle il fondoschiena. La donna, tornata al tavolo, ha raccontato tutto al fidanzato che ha così deciso di telefonare al 113. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, su indicazione della giovane, hanno individuato il molestatore che, ancora all’interno del locale, si trovava seduto a un tavolo in compagnia di una donna. Identificato è stato accompagnato negli uffici del commissariato dove è stato denunciato all’autorità giudiziaria.
Una giovane donna di 29 anni, invece, è stata avvicinata da un uomo di 33 anni, cittadino eritreo, che ha iniziato a molestarla mentre si trovava a bordo di un treno regionale diretto a Termini. Una volta raggiunta la stazione Ostiense, però, la donna ha reagito iniziando a urlare e chiedendo aiuto. L’uomo si è subito allontanato cercando di fuggire.

L’ARRESTO – Un testimone ha però prontamente segnalato l’accaduto a un carabiniere della stazione Roma Garbatella che si trovava all’uscita della stazione Ostiense, insieme ai militari del 136esimo reggimento ”Fanteria” di Barletta, per il servizio ”Strade sicure”, consentendo di individuare e bloccare il malintenzionato poco distante. La vittima, assistita e tranquillizzata dai carabinieri, non ha avuto bisogno di cure mediche. L’uomo, arrestato con l’accusa di violenza sessuale, è stato accompagnato in caserma in attesa del rito direttissimo.

EPISODIO IN VIA CATANIA – Un altro episodio simile è accaduto ieri mattina in via Catania, in zona Porta Pia a Roma, quando gli agenti del commissariato di zona hanno ricevuto via radio la notizia. Immediatamente si sono recati sul posto e lì, una giovane donna ancora agitata e in lacrime, ha subito indicato il suo molestatore. Poco distante l’uomo il quale, bloccato da un testimone, stava cercando in tutti i modi di divincolarsi. Non hanno allora perso tempo gli agenti, che sono riusciti a bloccarlo e ad assicurarlo nell’auto di servizio. La giovane ha così raccontato che, verso le 8, durante il tragitto che da casa percorre per andare in palestra, si è accorta di essere seguita dall’uomo, peruviano di 33 anni, poi fermato.

L’AGGRESSIONE – Quando è arrivata nei pressi di alcuni cassonetti in via Catania, improvvisamente si è sentita afferrare alle spalle. Ha così cercato di divincolarsi ma l’uomo ha iniziato a palpeggiarla nelle zone intime. Ha cercato infine di allontanare l’aggressore e, grazie all’aiuto di un testimone intervenuto in suo aiuto, è riuscita a telefonate al 113. I successivi accertamenti svolti dagli investigatori hanno consentito di scoprire che l’uomo lavora come badante nello stesso stabile in cui vive la giovane. Accompagnato negli uffici del commissariato è stato arrestato per violenza sessuale.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PARIOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”61″]