Borseggiatori a caccia di turisti: 9 arresti nel week end

0
73

Nelle ultime ore nove “manolesta” sono caduti nella rete dei carabinieri che continuano a svolgere quotidiani servizi antiborseggio, anche in abiti civili, nei principali luoghi di interesse turistico. Oltre a loro una ragazza è stata arrestata per taccheggio. Si tratta di 8 rom di età compresa tra i 15 e 44 anni e un somalo di 24 anni, residente in Calabria.

Durante il ponte di Ognissanti, i militari hanno “pizzicato” i borseggiatori nei pressi di monumenti come Piazza di Spagna, Basilica di Santa Maria Maggiore, Musei Vaticani, ma anche nei pressi di fermate metropolitane “Spagna”, “Colosseo” e a bordo di autobus, a caccia delle loro prede preferite: i turisti. Tra gli arrestati,  quasi tutti con precedenti, 2 sono i minorenni accompagnati presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli o affidati ai familiari, mentre i restanti 7 maggiorenni sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito per direttissima.

Inoltre, una 15enne di origini russe è stata arrestata per “taccheggio”. La ragazza, incensurata, dopo aver fatto razzia di vari capi di abbigliamento, per un valore di circa 2.200 euro, è stata scoperta dall’addetto alla sicurezza che ha chiamato il 112.

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma San Pietro sono immediatamente intervenuti ed accompagnando la ladruncola in caserma che, con l’accusa di furto aggravato in esercizio commerciale, è stata poi trasferita presso il Centro di prima Accoglienza di via Virginia Agnelli. La refurtiva è stata riconsegnata alle vittime che ne hanno denunciato i furti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]