Roma, controlli antiborseggio dei carabinieri: 15 “manolesta” arrestati

0
88

Non conosce sosta l’attività di contrasto al fenomeno dei borseggi ai danni di turisti da parte dei carabinieri del gruppo di Roma. Nelle ultime ore, altri 15 manolesta sono finiti in manette. Autobus e metro le mete preferite dai borseggiatori per compiere i loro furti, che sono state controllate da decine di pattuglie di militari dell’arma.I primi a finire in manette sono stati tre cittadini romeni, due uomini di 41 e 58 anni ed una donna 57enne, tutti già noti alle forze dell’ordine, arrestati dai carabinieri della stazione Roma Vittorio Veneto, a bordo di un vagone della linea “A” della Metropolitana, all’altezza della fermata “Barberini”, subito dopo aver sfilato il portafogli ad un turista americano.Poco dopo, i carabinieri della Stazione Quirinale, alla fermata della metropolitana “Spagna” hanno arrestato un cittadino romeno, 42enne, pizzicato dopo aver sfilato il portafogli dalla borsa di una turista straniera. I carabinieri del comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato due cittadini romeni, di 42 e 44 anni, che a bordo del bus Atac, linea 64, all’altezza di piazza Venezia, hanno alleggerito del borsello contenente 100 euro, una 23enne italiana.Infine è stata la volta di un 40enne, sempre cittadino romeno, fermato dai carabinieri a bordo del bus 780, all’altezza di via Oderisi da Gubbio, dopo aver alleggerito del portafogli un 76enne. A seguire, i carabinieri delle compagnie Roma San Pietro e Roma Centro hanno arrestato altri 8 borseggiatori, di nazionalità algerina e romena, che avevano preso di mira le loro prede preferite: i turisti.I quindici manolesta, arrestati dai carabinieri, sono stati tutti trattenuti nelle celle di sicurezza delle varie caserme, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. In tutti i casi, larefurtiva è stata recuperata dai militari dell’arma e riconsegnata alle vittime.