Rai, le due rapine a “mano armata” subite dall’azienda

Apparentemente potrebbe sembrare che il Governo stia “castigando” un sistema malato accomunandolo a “carrozzoni” come era considerata Alitalia, Ferrovie. Ma in realtà non è proprio così

0
181
rai
rai sedi regionali

Apparentemente potrebbe sembrare che il Governo stia “castigando” un sistema malato accomunandolo a “carrozzoni” come era considerata Alitalia, Ferrovie. Ma in realtà non è proprio così. Le colpe dei padri non ricadano sui…telespettatori!

LE RAPINE – Se pur con i suoi limiti Mamma Rai dal 2009 ha subito due rapine “a mano armata” (e una è annunciata per il 2015) senza battere ciglio, ammortizzandone le conseguenze all’interno, senza fiatare per non sembrare “contro” l’indirizzo dell’editore di riferimento, cioè il “Tesoro”…non quello di mammà, ma inteso come “il GOVERNO” , di fatto “proprietario” della Rai. Sapete che l’azienda vanta un credito di 2 miliardi di euro di introiti “dovuti” e non incassati per un contratto di servizio sempre onorato? La Rai su milioni di abbonati è costretta ad inseguire gli evasori (perché erroneamente è delegata alla riscossione). Per i milioni di euro non incassati onora al cento per cento la sua missione. Può piacere o no, ma “Concetta di Molfetta” e la “casalinga di Voghera” possono essere certe di vedere i 14 canali Rai con pochi centesimi al giorno, più la Radio, etc. etc. Mauro Masi apparentemente per tutelare la Rai da lui diretta qualche anno fa, ha rinunciato ad un contratto con Sky del valore di trecento milioni di euro (che oggi avrebbero fatto comodo).

ALTRO PRELIEVO – Non finisce qua. Renzi chiede centocinquanta milioni  alla Rai per finanziare gli 80 euro in busta paga. Sissignore! Obbedisco! Quindi quotazione in borsa di Rai Way, i ponti di trasmissione. Ma alla Rai non mollano! Tagli su tagli…ma ancora non muoiono??!! Allora per concludere, ulteriore prelievo annunciato. Probabilmente altri ottantacinque milioni di euro e…un rinnovo del contratto di servizio dal contenuto “vago”. E il canone? “Pagare tutti pagare meno”…non pagare proprio! Forse sarebbe arrivato il momento da parte di tutte le figure professionali che vivono nell’ambito della Rai di muovere il “culo” (prima di trovarselo per terra) e iniziare a farsi sentire! Altrimenti noi tutti, presto su…”Canale 5…pa pa pa ra pa…pà…pà…pà!”.

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]