Tiberio Timperi, dopo la bestemmia ecco le sanzioni

Il conduttore: «Vi devo delle scuse perché è andata in onda, anche se sottovoce, una mia imprecazione». Leone: «Deprecabili errori»

0
900

La gaffe di Tiberio Timperi in diretta tv continua a far discutere. Il conduttore bestemmia durante la trasmissione ‘Uno mattina in famiglia’ e scoppia il caso. Nel video il conduttore impreca dopo aver sbagliato l’annuncio di un ospite. Il direttore di Rai 1 dichiara che ci saranno sanzioni.

IL VIDEO CONTESTATO – “Ci vorrebbe un amico, meglio se avvocato”. E’ quello che avrebbe voluto dire Tiberio Timperi invece di bestemmiare sabato mattina su RaiUno nel corso di “Unomattina in famiglia”. La frase sbagliata, fatta di parole impacciate e impicciate, doveva presentare una delle tante rubriche che compongono il contenitore mattutino di Michele Guardì. (GUARDA IL VIDEO)

LE SCUSE E LE SANZIONI – Scuse di Tiberio Timperi. “Vi devo delle scuse perché è andata in onda, anche se sottovoce, una mia imprecazione della quale mi scuso con tutti quanti voi, perché non fa parte del mio costume. Però è giusto che sappiate che si tratta di un incidente, un increscioso incidente: faceva parte di una registrazione che non doveva andare in onda. Ripeto, non doveva andare in onda”.
Direttore Rai 1 Giancarlo Leone. Su Twitter aveva scritto: “Deprecabili errori a Uno Mattina in famiglia’ e ha aggiunto che dopo le scuse, oggi, saranno presi dei provvedimenti, si parla di sanzioni per il conduttore Tiberio Timperi. Dunque già nella giornata di oggi saranno diffusi i possibili provvedimenti tra le quali non è da escludere l’espulsione dal video di Timperi, nonostante l’imprecazione non sia stata pronunciata in diretta.

LA POLEMICA – Un episodio gravissimo, dice il Codacons, anche perché il pezzo incriminato era registrato, quindi poteva benissimo venir tagliato. Se questo è il servizio pubblicato pagato con i soldi dei cittadini, allora meglio eliminare il canone, dice ancora l’associazione: “Conduttore, autori e responsabili del montaggio del programma devono essere immediatamente sospesi dalle loro funzioni per l’offesa arrecata non solo ai credenti, ma alla totalità dei telespettatori italiani”.

OROLOGIO IN ONDA – Dopo la clamorosa gaffe i tecnici non hanno saputo fare altro che mandare in onda l’orologio istituzionale della Rai e dopo aver messo in onda del “nero”, hanno ripreso la trasmissione. Ma la “svista” di Timperi non è passata inosservata e già ieri il direttore di RaiUno Giancarlo Leone ha parlato di «deprecabili errori a Uno Mattina in Famiglia» e ha annunciato «domani (domenica, ndr) in diretta le scuse di Rai Uno» e «lunedì le sanzioni».

[form_mailup5q lista=”maledetta tv”]