Cinema al MAXXI, arte e pellicole all’Auditorium

0
67

Vincitore del premio Oscar nel 1963 per la sceneggiatura e premiato a Cannes nel 1962 come miglior commedia, Divorzio all’italiana di Pietro Germi ha inaugurato sabato scorso “Cinema al MAXXI”, la manifestazione organizzata dalla Fondazione Cinema per Roma e dal MAXXI che anticipa l’inizio dell’ottava edizione del “Festival Internazionale del Film di Roma” (8-17 novembre 2013).Ogni sabato e mercoledì, fino al 6 novembre, l’Auditorium del MAXXI ospita un’originale programmazione cinematografica in un’innovativa commistione tra cinema e spazi museali, dove il pubblico può assistere a pellicole in anteprima, retrospettive, incontri con attori e registi, conferenze e documentari. Tre le sezioni che animano la manifestazione: “I Dimenticati”, “Incontri con uomini e donne eccezionali” e “MAXXI/Anteprime”. Il programma della sezione “I Dimenticati” – a cui ha dato il via Divorzio all’italiana – offre una retrospettiva di grandi film del cinema italiano dal secondo dopoguerra alla fine degli anni ‘70, celebri classici riproposti al pubblico in una cornice di incontri e conferenze con attori e registi, scrittori e giornalisti, personalità della società civile e della politica.La sezione “Incontri con uomini e donne eccezionali” accoglie alcuni dei migliori film documentari degli ultimi anni in lingua originale (con sottotitoli in italiano): da sabato 21 settembre vengono esplorate le ultime evoluzioni del romanzo biografico attraverso una selezione di “vite incredibili” mostrate sul grande schermo. Con “MAXXI/Anteprime” sono proposte (il giorno prima della loro uscita nelle sale) alcune anteprime in collaborazione con le più importanti distribuzioni cinematografiche. Un programma ricco e stimolante, quello di “Cinema al MAXXI”, che valorizza il mondo del cinema attraverso l’uso degli spazi museali, abbinando i grandi classici alle sperimentazioni, offrendo proiezioni con incontri e proposte originali e inedite, proponendo grandi narrazioni e esplorazioni avventurose nel linguaggio delle immagini e dei suoni.