Cinema, il film sui trans “Nessuno è perfetto” al Gay Village di Roma

0
272
marcello_film_nessuno_perfetto

«Questo paese concede la libertà a una persona di esprimere la propria sessualità, anche se è maschile, se è femminile, se è mezzo o un’altra cosa. Lo permette? No, non lo permette».La frase è tratta dal trailer del docufilm “Nessuno è perfetto”, che racconta storie, sogni, gioie e tragedie di diversi modi di vivere la sessualità trans.Il documentario di Fabiomassimo Lozzi nasce da un viaggio fatto insieme al poeta Antonio Veneziani, in procinto di scrivere un nuovo libro inchiesta sui transessuali in Italia, e vuole porre l’accento sulla voglia e anche sul diritto di essere semplicemente se stessi.Prodotto da Ar.Pa.film di Paola Populin, “Nessuno è perfetto” verrà presentato domani sera in anteprima a Roma al Gay Village (Parco del Ninfeo all’Eur, ore 21.30).

«Oggi – si legge in una nota della produzione – la cronaca parla di transessualità col sensazionalismo della cultura tabloid, soprattutto quando si discute di prostituzione o per evidenziare gli aspetti più colorati delle manifestazioni di orgoglio gay-lesbico-trans. Quasi sempre viene ignorata l’esistenza di migliaia di persone transessuali che conducono un’esistenza quotidiana del tutto ordinaria».Ma chi sono i personaggi del film? C’è l’impiegata statale, l’estroso modista, la pescivendola e l’escort. Nel cast i protagonisti sono lo stesso Veneziani, Daniela Frisardi, Marcello Giordano, Andreas Improta e Giorgiana Zorzetto.Nel docufilm sono presenti anche contributi di personaggi autorevoli come Porpora Marcasciano (presidente Movimento identità transessuale), Leila Pereira Daianis (presidente Ass. Libellula), Carmen Bertolazzi (presidente Ass. culturale ora d’aria Roma), Andrea Berardicurti (Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli) e il film-maker e pornologo Michele Capozzi (T.V. Transvestite, Pornology).Presente anche un’intervista di alcuni anni fa a Vinicio Diamanti, attore icona della cinematografia trans.