Palestrina, guasti e rotture: ora la scala mobile è un problema

0
482

Chiusa per guasto, l’ennesimo negli ultimi anni. L’accesso alla scala mobile di Palestrina è sbarrato agli utenti da alcuni giorni per una rottura al sistema meccanico di risalita. È solo l’ultimo episodio di una serie infinita di danni e segnalazioni registrati a Palazzo Verzetti e ascritti al bilancio nelle spese di manutenzione.

Secondo i dati degli ultimi anni, il Comune avrebbe speso decine di migliaia di euro all’anno per i guasti finora registrati, una cifra che grava sulle spalle dei cittadini che a oggi si ritrovano un servizio praticamente inesistente.  L’opera, inaugurata venti anni fa, era stata pensata a servizio del parcheggio dell’ex stazione. Accolta tra le polemiche e le lamentele per la lentezza dei collaudi, negli ultimi anni era diventata un servizio quasi irrinunciabile per tutti. Con la neo realizzazione del Multipiano adiacente all’ex ferrovia tutti avevano iniziato ad apprezzare ancor di più l’opera, ma le continue rotture hanno fatto emergere un vero e proprio problema di viabilità.

Il risultato infatti è che si tende sempre meno a utilizzare il parcheggio per i servizi, con conseguente caos per il traffico locale. Chi continua a usufruire giustamente del parcheggio invece è costretto a utilizzare le due rampe di scale adiacenti all’impianto per raggiungere la propria auto. A segnalare i disagi in questi giorni sono soprattutto mamme e anziani che frequentano l’area per la vicinanza della scuola, del parco giochi e del centro anziani. Per ovviare in parte a questi disagi il Comune ha messo a disposizione una navetta sostitutiva, l’avviso è affisso di fronte al cancello chiuso delle scale mobili, in attesa di una nuova comunicazione.

È SUCCESSO OGGI...