Firmato il contratto decentrato dei dipendenti capitolini. UgL: «Mortificate le fasce più basse, discriminazioni in fascia C»

0
Firmato il contratto decentrato dei dipendenti capitolini. UgL: «Mortificate le fasce più basse, discriminazioni in fascia C»

ARTICOLI IN EVIDENZA

È stato appena ratificata, da parte comunale e sindacati maggioritari, la pre-intesa del Contratto decentrato integrativo dei 24.000 dipendenti di Roma Capitale e sul tema è intervenuta la dura critica del Coordinamento Romano UGL che denuncia in una nota:
“É stata colpita duramente la fascia degli addetti di categoria C, quella che rappresenta la base e, conseguentemente, la vera forza lavoro dei dipendenti. Aggirando normative superiori, che prevedono l’indennizzo degli incarichi di responsabilità anche a questi lavoratori con criteri obiettivi di meritocrazia, il Comune ha stabilito, arbitrariamente, che a tali incarichi potranno accedere esclusivamente coloro che rivestivano un ruolo apicale quasi un decennio fa, andando così ad “inventare”, una categoria nella categoria, assolutamente non prevista dai contratti nazionali” – dichiara Marco Milani Coordinatore romano UGL, che denuncia: “Ancora una volta, il Comune di Roma, che persiste nella mancata applicazione di normative superiori cogenti, come ad esempio in materia di Polizia Locale e di proventi derivanti dal Codice della Strada, su cui pende un procedimento in Procura, dimostra di difendere i feudi di un malsano associazionismo. Siamo pronti a sommergere l’avvocatura da una valanga di ricorsi”.
Interviene anche il Segretario Provinciale UGL di Roma, Sergio Fabrizi: “Contratto umiliante per le professionalità della struttura capitolina. Dipendenti con 20-30 anni di servizio vengono mantenute in posizioni di sovramansionamento in categoria “C” o sottomansionamento in categoria “D”, come è il caso dei Servizi sociali o dell’area tecnici o della Polizia Locale, dove si è palesemente voluta ancora disapplicare la normativa regionale per un nuovo inquadramento del personale con i giusti riconoscimenti giuridici. Inoltre si continua a non voler prender coscienza delle mutate condizioni lavorative dovute dall’allungamento del periodo del pensionamento: continua a non essere prevista alcuna tutela crescente per gli over 60 che devono assicurare lo stesso regime di prestazioni del neo-assunto anche nelle categorie più usuranti, come è il caso dei servizi h. 24 o a contatto con soggetti critici”.
“È una firma, quella di oggi, che ci tiene inchiodati ad almeno 10 anni fa”, concludono dal sindacato Ugl di Roma.

IL COORDINAMENTO ROMANO UGL

È SUCCESSO OGGI...

Blitz antidroga a Tor Bella Monaca, carabinieri arrestano 7 persone e scoprono un “covo...

0
Non si allenta la stretta dei Carabinieri della Compagnia di Frascati sul fronte del traffico illecito di droga nel quartiere Tor Bella Monaca. Mirati blitz nelle note piazze di spaccio e minuziose...

Ruba un paio di scarpe poi fa una cosa assurda: arrestata dalla polizia

0
Gli agenti del Gruppo IX Eur della Polizia Locale si trovavano in prossimità della loro sede, in via dell'Acqua Acetosa Ostiense, quando ieri mattina sono intervenuti per sedare una colluttazione in strada,...

Furto di vestiti a una stilista a Roma: abiti destinati a una trasmissione a...

0
Lo stilista Cesare Guidetti aveva lasciato gli abiti in auto, una Fiat 500, in via Guido d'Arezzo, in zona dei Parioli, nella Capitale, per poterli poi portare in una sede Rai, dove...

Truffa del finto incidente stradale ai danni di persone anziane. Arrestato 27enne

0
Un Kit per la truffa: scatola di gessetti, frammenti di gruppo ottico del fanale posteriore del motoveicolo in uso, un pezzo di cartavetrata ed una custodia di passaporto con spille militari affisse,...

Roma, voto sulla discarica scatena su fb contrasti gruppo M5s

0
I panni sporchi si lavano...su Facebook. La rivisitazione di un vecchio adagio popolare sembra adattarsi alla perfezione alla situazione che sta vivendo il gruppo M5s in Campidoglio. I 5 Stelle a Palazzo...