Turista americano incide il suo nome su una colonna del Colosseo, denunciato

0
184

Ieri pomeriggio, i Carabinieri del Comando
Roma Piazza Venezia impegnati in uno specifico servizio nell’area
monumentale compresa tra il Colosseo e i Fori Imperiali, sono
intervenuti al piano terra dell’Anfiteatro Flavio, allertati dal
personale di vigilanza del Parco Archeologico del Colosseo che
aveva notato un visitatore incidere con una chiave parte del suo
nome ‘Tait’ su una delle colonne esterne del monumento. I
Carabinieri hanno identificato l’uomo, un turista statunitense di
26 anni, poi denunciato a piede libero per danneggiamento
aggravato. Nei suoi confronti, inoltre, e’ scattata la sanzione
amministrativa dell’importo di 400 euro per la violazione del
Regolamento di Polizia Urbana di Roma Capitale. (Foto: DIRE)

È SUCCESSO OGGI...

Inseguimento dal film, poi l’incidente: follia sul gra

Inseguimento da film ieri mattina sul Grande raccordo anulare dove due rom di 25 e 26 anni, originari della Bosnia, hanno seminato il panico fuggendo per 11 km dai carabinieri del Nucleo radiomobile e...

Lazio, un milione per progetti nel settore dell’agroalimentare

La Regione Lazio ha bandito la misura PSR per i Progetti di Filiera Organizzata per "potenziare e valorizzare le diverse filiere produttive agroalimentare operanti nel territorio". Lo comunica l'Assessorato Agricoltura, Promozione della Filiera e...

I film di Cinque: recensione di You will die at 20 di Amjad...

Dopo 20 anni che non uscivano film sudanesi ecco un film che farà molto parlare di se. You Will Die at 20 (morirai a 20 anni) è il primo lungometraggio del regista, , una...
roma

Operazione Lucifero,maxi blit antidroga nella Capitale

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione antidroga della Polizia di Stato. La Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Roma, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma,...

Buche, Procura di Roma indaga per falso a seguito di un dossier depositato dal...

Un nuovo “giallo” si apre a Roma. A cadere nel mirino del Codacons, e poi della magistratura che ha aperto una formale inchiesta, è la destinazione dei fondi derivanti dalle contravvenzioni stradali che, per...