Viminale, a Roma 338 insediamenti nomadi non autorizzati

0
Viminale, a Roma 338 insediamenti nomadi non autorizzati

ARTICOLI IN EVIDENZA

A Roma, secondo le stime del Viminale sugli insediamenti nomadi, sono sei i villaggi autorizzati, per un totale di 2.606 presenze di cui 1266 minori. Sono dieci i villaggi tollerati, con 924 presenze di cui 339 minori, e 338 invece gli insediamenti spontanei non autorizzati, con una presenza stimata di circa 2000 persone.
I villaggi autorizzati sono quelli di via Lombroso (XIV
Municipio, 181 presenze di cui 82 minori), Castel Romano (IX
Municipio, 542; 282), Barbuta (VII Municipio, 425; 230), via Candoni (XI Municipio, 838; 409), Gordiani (V Municipio, 260;
89) e via di Salone (VI Municipio, 360; 174).
I villaggi tollerati sono quelli di via Salviati (492 presenze di cui 203 minori), Ortolani (26; 10), Foro italico (99; 26), Sette Chiese (17; 7), Grisolia (52; 11), Spellanzon (25; 2), Arco di Travertino (46; 13), Schiavonetti, (44; 18), Barbuta, (32; 13), Monachina, (91; 36). Gli insediamenti spontanei non autorizzati sono stati individuati a Trevi (42 presenze), Prati (11), Parioli (20), Sapienza (22), Nomentano (14), Tiburtino (34), Casilino (10), Prenestino (6), Torri (20), Appio (12), Tuscolano (13), Tintoretto (9), Eur (13), Mare (22), Marconi (11), Monteverde (1), Aurelio (9), Monte Mario (37) e Cassia (32).

È SUCCESSO OGGI...