Aveva commesso 3 rapine in un mese, nei guai un 29enne romano

0
278

E’ stata eseguita ieri pomeriggio, dagli agenti della Polizia di Stato della locale Squadra Mobile, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di S.A., romano di 29 anni.

Il ragazzo era stato arrestato il 7 agosto scorso dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Casilino dopo che lo stesso, travisato ed armato di coltello,  aveva rapinato un supermercato di via Turino di Sano dandosi alla fuga. Rintracciato poco dopo a casa, i poliziotti  gli avevano sequestrato un coltello e gli abiti utilizzati per commettere la rapina.

Il sospetto che il malvivente, con lo stesso modus operandi, avesse commesso altre due rapine, è risultato fondato quando la sua impronta digitale è stata trovata proprio sul cassetto del registratore di cassa del supermercato di via Carlo Santarelli, rapinato il 28 giugno scorso quando il malvivente era riuscito ad impossessarsi di 1.170,00 euro.

600 euro invece era stato il bottino di un’altra rapina commessa il 25 giugno presso lo stesso supermercato “visitato” ad agosto.

Nella circostanza gli investigatori della locale Squadra Mobile, al termine delle indagini, raccolte le prove contro il S.A., hanno inviato l’informativa di reato all’Autorità Giudiziaria richiedendo per lui l’emissione della misura cautelare in carcere.

È SUCCESSO OGGI...

Spaventoso incidente sul gra: due morti

Nel Lazio è chiuso al traffico dalle prime ore del mattino, in carreggiata interna, il Grande Raccordo Anulare di Roma, in corrispondenza del km 22, a Settebagni, a causa di un incidente che ha...