Ebola, raggiunti 3mila casi in Congo: Oms chiede più sforzi

0
270
Ebola Virus

L’epidemia di Ebola in Congo ha ormai raggiunto i tremila casi, ed e’ il momento di aumentare gli sforzi per mettere fine al problema. Lo afferma il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, che nel fine settimana visitera’ le zone colpite insieme al suo omologo dell’Onu Antonio Guterres.
Secondo gli ultimi dati dell’Organizzazione, aggiornati al 27 agosto, i casi sono 2997, con 1998 morti e 893 persone guarite.
Nelle ultime ore si e’ alzato l’allarme in Uganda, dopo che una bambina di nove anni e’ stata trovata positiva al virus da un posto di controllo alla frontiera con il Congo. La bambina, riporta un tweet del ministro della Salute ugandese Jane Ruth Aceng, e’ ora ricoverata in Uganda ma sta per essere riportata in un centro di trattamento nel proprio paese natale. “Il nostro impegno con la popolazione della Repubblica Democratica del Congo – scrive Ghebreyesus – e’ di lavorare insieme per fermare l’epidemia di Ebola. Questo vuol dire anche rafforzare il sistema sanitario per soddisfare anche tutti gli altri bisogni rispetto alla salute”. In corso nel paese, ricorda l’Oms, ci sono anche epidemie di morbillo, colera e malaria con decine di migliaia di morti.
“Lottiamo per un approccio molto piu’ organico – afferma il direttore generale dell’Oms -, e chiediamo alle Ong e ai partner dell’Onu di continuare ad accelerare tutte le attivita’”.