Maltempo, non molla del tutto Italia: “pazza” estate fino a fine luglio

0
436

Sarà una “pazza” estate quella che ci apprestiamo a vivere fino alla fine di luglio. Lo dimostrano le previsioni dei meteorologi che sembrano orientate verso l’alternarsi di rapidi incursoni temporalesce a cieli azzurri.
Una tendenza che dovrebbe cambiare verso la fine del mese. Gia’ da questo fine settimana, potrebbero aversi diversi fenomeni temporaleschi, soprattutto a nord, con veloci passaggi al centro per poi scivolare verso sud. E le temperature non saranno elevate come quelle della scorsa settimana in cui si e’ tornati a parlare delle ondate di calore. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che gia’ dalle prime ore di Sabato 13, venti piu’ freschi pilotati da una depressione in avvicinamento dalla Russia, porteranno i primi segnali del nuovo cambiamento ad appannaggio delle regioni nord orientali. Nubi irregolari copriranno i cieli del Trentino Alto Adige, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia dove potranno cadere rovesci sparsi localmente temporaleschi.

Col passare delle ore i venti freschi andranno a concentrare la loro maggior ingerenza sui versanti adriatici con la formazione di insidiosi rovesci temporaleschi con grandine e forti raffiche di vento in sviluppo sul versante adriatico centro meridionale. Sotto stretta osservazione saranno nuovamente le Marche, l’Abruzzo, il Molise sino ai comparti centro settentrionali della Puglia. Coinvolte nel corso del pomeriggio anche il sud dell’Umbria, il Lazio con qualche temporale possibile anche su Roma. Verso sera la parte piu’ attiva del brutto tempo scivolera’ ulteriormente verso Sud. Campania, ancora la Puglia specie quella meridionale e l’est della Basilicata saranno a rischio di temporali sparsi.
Tempo piu’ tranquillo sul resto del Paese. Calano le temperature nelle aree raggiunte dai fenomeni. La redazione del sito www.iLMeteo.it avvisa che Domenica 14, la situazione cambiera’ radicalmente. Il tempo tornera’ piu’ tranquillo sulle zone colpite dai temporali di Sabato. Tuttavia non godremo di una totale stabilita’ atmosferica in quanto, la formazione di un vortice di bassa pressione sul mare di Liguria, lascera’ spazio per nuovi rovesci anche temporaleschi essenzialmente sui comparti alpini e prealpini, su tutto il Piemonte, sulla Liguria e nelle zone interne del Centro specie sul Lazio, l’Abruzzo ed il Molise. Attenzione perche’ sara’ elevato il ritorno della grandine e di qualche nubifragio in particolare sul Piemonte. Su queste zone, dunque, sara’ d’obbligo un ombrello a portata di mano. Cieli piu’ azzurri altrove con il sole che dominera’ per gran parte della giornata salvo qualche nube di passaggio specie a ridosso dei monti.

Anche per meteorologi di 3BMeteo, i passaggi temporaleschi saranno veloci con forti peggioramenti nel fine settimana a Nordovest, scivolamento verso sud da lunedi. Trattandosi di un passaggio molto rapido il tempo tendera’ in giornata a migliorare al Centro e martedi’ anche al Sud. Un temporaneo campo di alta pressione di matrice azzorriana favorira’ tempo in prevalenza stabile sull’Italia fino a meta’ settimana, salvo una certa variabilita’ che mercoledi’ interessera’ le Alpi con qualche temporale in sconfinamento alla Val Padana. Si trattera’ pero’ di un sistema frontale che erodera’ parzialmente il promontorio di alta pressione e che avra’ la spinta necessaria per trasportare gli stessi fenomeni di instabilita’ verso le regioni centro-meridionali, con passaggio di temporali soprattutto sulle zone interne e su quelle adriatiche. A questi seguira’ una nuova rimonta dell’alta pressione delle Azzorre, garanzia di un ritorno a condizioni piu’ stabili con temperature in aumento ma con caldo contenuto.