Cerveteri, il giallo delle discariche abusive: Gubetti: “Sono i cittadini dei Comuni vicini”

Prosegue la campagna del Comune: raccolte 10 tonnellate di rifiuti abbandonati

0
1495
discariche abusive a cerveteri
La campagna per contrastare il fenomeno delle discariche abusive

Prosegue la campagna avviata dal Comune di Cerveteri per cercare di contrastare il preoccupante fenomeno delle discariche abusive. Sono quasi 10 le tonnellate di ingombranti, potature e sacchi di rifiuti indifferenziati raccolte da venerdì scorso a oggi. Un inervento a tutto campo che sta riguardando l’intero territorio. Eppure i rifiuti sembrano continuare a dilagare ovunque. Spazzatura e ingombranti riversati lungo le strade. Ammassati sui marciapiedi. Abbandonati a ridosso dei cassonetti. Impietose testimonianze di degrado, mancanza di educazione e scarso senso civico. Nel week-end e nelle prossime settimane la campagna proseguirà con altri interventi nei centri urbani e nelle campagne.

POLIZIA LOCALE E GUARDIA AMBIENTALE SULLE TRACCE DEGLI INCIVILI

A esprimersi sulla vicenda è l’assessora all’Ambiente del Comune di Cerveteri, Elena Gubetti. «È chiaro che siamo di fronte a un fenomeno anomalo» esordisce. Un fenomeno che assume le fattezze di un giallo se è vero, come assicura Gubetti, che «la stragrande maggioranza delle famiglie non solo rispetta le regole, ma dimostra spirito civico e rispetto per l’ambiente». Il problema, spiega, sono i pochi sconsiderati che scaricano abusivamente i propri rifiuti per le strade. Basta uno di loro, racconta, «per mandare in fumo una giornata di lavoro dei nostri operai». «Le guardie ambientali – aggiunge –, la polizia locale e gli uffici comunali sono a disposizione per raccogliere le segnalazioni dei cittadini». Gubetti nega ci siano volontà persecutorie ma, chiarisce, «dove non arriva il buon senso, devono arrivare le regole». E svela: «stiamo risalendo a molti degli autori di questi scempi».

GUBETTI PUNTA IL DITO SUI CITTADINI RESIDENTI NEI COMUNI VICINI

«Grazie alle fototrappole – ci racconta l’assessora – abbiamo rilevato i responsabili di una forte percentuale degli scarichi abusivi». «Si tratta – precisa Gubetti – di cittadini residenti in altri Comuni». Cittadini che, quindi, neanche pagano la tassa sui rifiuti a Cerveteri. L’assessora non nega però ci sia anche «una piccola minoranza» di utenti di Cerveteri che non rispetta le regole. «Abbandonare il sacchetto ai piedi del cassonetto, anche quando questo è stato appena svuotato – commenta – è un gesto deprecabile». Lo è sicuramente da un punto di vista ambientale ma anche per le ripercussioni negative sulla gestione del servizio. Perché, spiega, «rende necessario impegnare personale e mezzi che potrebbero invece andare a potenziare i servizi ordinari, come lo spazzamento delle strade e la cura delle aree pubbliche».

CONTRO LE DISCARICHE ABUSIVE POSTAZIONI ECOLOGICHE E SCARRABILI ITINERANTI

Le iniziative comunali per contrastare il fenomeno delle discariche abusive, comunque, proseguono. Domenica una postazione ecologica sarà a disposizione di tutti gli utenti non residenti a Cerenova. Si troverà nella piazza del mercato dalle 14 alle 17. Restano inoltre disponibili sei giorni su sette gli scarrabili itineranti per la raccolta di ingombranti, potature e Raee. A disposizione dei cittadini anche il servizio di ritiro a domicilio. Per prenotarlo è sufficiente una chiamata al numero verde. «Continueremo a lavorare per migliorare i servizi e per rendere gli interventi sempre più efficienti» promette Gubetti. «Ma – conclude – ci rivolgiamo ai cittadini per chiedere tutta la loro collaborazione”.

È SUCCESSO OGGI...

Piantagione di marijuana e “camera stupefacente”, droga tra Tivoli e Guidonia: 2 persone nei...

I Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno arrestato un 47enne di Guidonia e denunciato a piede libero un 20enne romeno residente a Marcellina, entrambi con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio...

Roma, controllo di locali pubblici da parte della Polizia. Sanzionati i titolari di un...

Durante un’ attività finalizzata al contrasto di illegalità in genere, coordinata dal Dirigente del Commissariato Colombo, Isea Ambroselli, in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine di Roma e l’Ufficio ASL del SIAN (Servizio Igiene...